Fare spazio ad un’altra persona

Cosa significa fare spazio ad una persona che entra nel mio studio per la prima volta? Per un gestaltista, per me, significa far si che possa essere se stessa, dire cosa desidera senza immediatamente incontrare imbarazzo, paura o giudizio. Ovviamente oltre alle sue paure, imbarazzi e giudizi lui/lei potrebbe incontrare le mie. Si, perché un incontro è la condivisione di emozioni e abitudini che due perone si portano appresso, consapevolmente o meno. 

Come psicologo gestalt mi sono impegnato personalmente e professionalmente a fare due cose per evitare di riempire lo spazio di un incontro con roba mia. Da una parte,  attraverso il lavoro su me stesso, cerco di notare impedimenti, tensioni e pregiudizi che emergono durante l’incontro con un’altra persona. Dall’altra parte cerco, attivamente, di incontrare l’altra persona, là dov’è, faccio il possibile per trovare la strada di un contatto umano.      

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *